è uno dei modi per spedire denaro ad un detenuto in carcere. Il vaglia postale va indirizzato all’indirizzo del carcere dove il detenuto si trova indicando nome e cognome, specificando, in caso di omonimia la sezione. L’amministrazione provvede poi a versare la somma sul conto corrente personale del detenuto. In ogni carcere è previsto l’Ufficio Conti Correnti dei distretti, la direzione del carcere può decidere se mettere delle limitazioni su chi può inviare il denaro ai detenuti.