Questo termine del linguaggio carcerario viene utilizzato per indicare un gruppo di guardie (o del resto del personale) che picchiano, umiliano, e utilizzano la violenza contro i detenuti. Le percosse possono durare molto tempo o essere singoli episodi. Questi fatti sono stati conosciuti grazie alle testimonianze di alcuni detenuti.