si tratta di un giudice ordinario che svolge una funzione specializzata di sorveglianza sull’esecuzione della pena. Il lavoro della magistratura di sorveglianza inizia dopo la sentenza di condanna, consiste infatti nella regolamentazione della fase esecutiva della pena e nella concessione e gestione delle pene alternative alla detenzione. Ha due organi: il magistrato di sorveglianza e il tribunale di sorveglianza.