Consente di trascorrere il residuo di pena in libertà vigilata quindi lontano dal carcere.

Il detenuto può ottenerla tramite l’organo del tribunale di Sorveglianza. I requisiti per i non recidivi e i recidivi semplici sono di aver trascorso almeno 30 mesi e metà della pena, ma comunque il rimanente della pena da scontare non deve superare 5 anni; per i recidivi qualificati devono essere decorsi 4 anni e 3/4 della pena e sempre un residuo non superiore a 5 anni; in caso di ergastolo devono essere decorsi 26 anni.

La libertà condizionale può essere revocata.