All’interno del carcere partecipa alle attività ai fini dell’osservazione della personalità dei detenuti e da il suo contributo per la preparazione del relativo programma individuale. Il compito dell’assistente sociale è di riferire sulla rete sociale e familiare del detenuto, evidenziando il rapporto che il detenuto ha con la realtà esterna e la sua eventuale possibilità di reinserirsi. Collabora con gli operatori penitenziari alle attività utili a mantenere, ristabilire o migliorare le relazioni dei detenuti con le loro famiglie, collaborando con gli enti pubblici e del privato sociale (cooperative, associazioni ecc). In breve gli assistenti sociali sono parte fondamentale nell’istituto della premialità, le loro valutazioni saranno decisive per permettere o meno ai detenuti di accedere ai benefici della buona condotta.